Progetto accoglienza, tanti servizi per offrire un soggiorno globale

Il Salone è aperto dalle 10 alle 18.30. Il biglietto costa 13 euro, 10 euro il ridotto, gratuito per i bambini fino a 6 anni. Tre gli ingressi: da piazzale Kennedy, dalle Riparazioni Navali (Marina 2), una biglietteria sarà allestita in banchina per i visitatori in arrivo con i battelli dal Porto Antico, dal porto e da Molo Archetti a Pegli. Oltre 6mila posti auto raggiungibili con la segnaletica colorata, potenziati i parcheggi in zona portuale e a Molo Archetti con collegamenti via mare.
La situazione costantemente aggiornata sarà disponibile sul sito www.tu6genova.it.
Fiera di Genova conferma lo speciale servizio di accoglienza mettendo a disposizione scooter elettrici a quattro ruote e sedie a rotelle per visitare in libertà il Salone con l'ausilio di una piantina con i percorsi consigliati.
Utilizzando i braccialetti distribuiti ai varchi si potrà uscire dalla Fiera e rientrare nella stessa giornata. La 45° edizione del Salone ha voluto infatti aprirsi alla città, rendendo in ogni modo la permanenza dei suoi ospiti il più gradevole possibile. Il «Progetto accoglienza» raccoglie una serie di servizi che comprende bus navetta da aeroporto, stazioni ferroviarie, parcheggi e dai principali alberghi cittadini verso la Fiera, il servizio di bus dal Salone al centro cittadino dedicato allo shopping e alla visita della città, il «desk Salone Nautico» presso le reception degli alberghi.
Utilizzato l'anno scorso da 57 mila persone, il servizio navette sarà quest'anno ulteriormente potenziato. Lo stand di «Genova Informa», a completamento del servizio di accoglienza, celebrerà quest'anno Cristoforo Colombo e le iniziative a lui legate.