«Il progetto Cina è già una realtà»

In dieci anni il Corporate ha costruito in Italia una storia di indiscusso successo. E, come per tutte le storie di successo, da qualche tempo ha cominciato a guardarsi intorno e a pensare all’export. «È vero – conferma Cleto Martin, licenziatario per l’Italia del Torneo – in questi anni abbiamo affinato i dettagli del Challenge che ora può camminare (quasi) da solo. Era naturale, a quel punto, volgere lo sguardo all’estero e impegnarsi in nuove sfide». Come la Cina? «Quattro anni fa – prosegue Martin – quando per la prima volta abbiamo parlato del progetto rilevavamo un grande e diffuso scetticismo. Oggi, sotto la regia di Absolute Golf, molti dei sogni si sono concretizzati, e cominciamo a raccogliere i frutti del nostro lavoro». È il caso del Visa Golf Challenge, evento in 13 gare, organizzato proprio dagli “autori” del Corporate. Il torneo quest’anno ha raccolto 24 sponsor, anche cinesi (per la prima volta); e può vantare come supporter anche Visa, title sponsor delle Olimpiadi 2008.