Progetto legge bipartisan contro l’usura

Anche le famiglie cadono nella rete dell’usura. Secondo i dati dell'Associazione Telefono Blu, infatti, in Lombardia le vittime di questo reato sarebbero poco meno di 100mila, 30mila solo a Milano. Di fronte a questi dati allarmanti il Consiglio Regionale ha illustrato un Progetto di Legge contro l’usura, presentato da Alessandro Colucci (FI), e sottoscritto da Silvia Ferretto Clementi e Roberto Alboni (An), Carlo Saffioti (FI), Sara Valmaggi e Ardemia Oriani (Ds), Stefano Galli e Lorenzo Demartini (Ln).
Cattivi investimenti, gioco ma anche l’aumento del costo della vita i motivi che spingono molti a rivolgersi ai cravattari. «Sono purtroppo numerose le famiglie sulla soglia della povertà che si indebitano e ricorrono agli usurai». Spiega Colucci. «Non dimentichiamo che in molti casi si arriva purtroppo anche a conseguenze estreme. Sono numerosi i casi in cui l’epilogo è il suicidio: 196 nel solo 2004, di cui 74 al nord» precisa Ferretto.
Il Progetto intende infatti comprendere tra i beneficiari di un contributo pubblico non solo i titolari di partita Iva, ma anche pensionati e dipendenti.
Un ruolo centrale è affidato anche all’azione preventiva, all’assistenza alle vittime, anche potenziali, grazie all’aiuto di associazioni impegnate nel volontariato, e che da anni combattono questa battaglia. Non ultimo l’istituzione di un Osservatorio Regionale, indispensabile per monitorare e contrastare una piaga, purtroppo, in espansione.