«Un progetto per Milano»

È nato in Cina, ha vissuto a Parigi, ora è responsabile delle esposizioni pubbliche del comune di San Francisco. Parla cinque lingue ed è un «global-entusiasta». Hou Hanru ha chiamato a raccolta a Milano 23 artisti «dall’anima mista». «Ci sono Paesi che stanno attraversando una forte vivacità culturale, come quelli dell’Europa dell’Est o dell’Oriente. L’arte deve essere critica e disinibita nei confronti della società: sono convinto che un progetto come quello che abbiamo messo in piedi possa trovare terreno fertile a Milano». Il progetto è la mostra promossa dalla Provincia allo spazio Oberdan. «Wherever we go-Ovunque andiamo» si intitola e ad alcuni artisti stranieri presenti abbiamo chiesto: dove stiamo andando?