Un progetto per mille bambini

«Questo progetto è rivolto a circa mille bambini, rientra in uno degli scopi della Fondazione Genoa: vogliamo organizzare iniziative e strumenti di educazione dell'interesse e della partecipazione al calcio, come spettacolo, come pratica e come momento di aggregazione sociale, nonché l'integrazione tra ragazzi di famiglie di origine ligure e di famiglie immigrate», spiega Andrea D'Angelo, reggente della Fondazione. Sono state coinvolte quattro società: Amicizia Lagaccio, CerialeCisano, Corte 82 e Nuova San Fruttuoso. I piccoli calciatori di queste società, dalla scuola calcio ai Giovanissimi, indosseranno sulle maglie uno scudetto con il logo della Fondazione Genoa. Più avanti, poi, ci sarà un torneo tra i quattro club. È il punto di partenza di un percorso che vuole ampliarsi sempre di più, cercando di coinvolgere maggiormente le realtà del calcio giovanile. Ed è significativa la partecipazione dell'Amicizia Lagaccio, prima ed unica società dilettantistica ad iscriversi , fino a questo momento, alla Fondazione Genoa in qualità di socio: «Siamo felici - confessa il vice presidente Diego Grillo - di aver dato la nostra adesione a questa avventura perché ci siamo subito riconosciuti negli obiettivi della Fondazione per quanto riguarda il settore giovanile».