Proiettile e minacce a Mastella

Un bossolo e una lettera minatoria inviati al Guardasigilli. "Se il pm De Magistris non torna al suo posto ne arriveranno altri trenta" è l'avvertimento

Roma - Un proiettile e una lettera minatoria, secondo quanto si apprende, sono stati recapitati al ministro della Giustizia Clemente Mastella. Nel messaggio anonimo, ci sarebbe scritto "se il pm De Magistris non torna al suo posto ne arriveranno altri trenta". Il proiettile inviato al Guardasigilli, spiega una nota dell’ufficio stampa di via Arenula, è un calibro 38 Smith & Wesson Special ed è stato bloccato dalla Digos di Bologna in un centro smistamento delle Poste Italiane, all’interno di una busta indirizzata al ministro. "Ringrazio per la solidarietà Bertinotti, Schifani, Cusumano e gli altri colleghi, ringrazio tutti, ma anche per stemperare l’unica cosa che posso dire è che il proiettile non me lo sono inviato io...". Lo ha detto in aula al Senato il ministro Guardasigilli, Clemente Mastella, sulla lettera minatorie e il proiettile intercettati oggi dalla Digos.