Il pronipote: «Dal suo corpo sono sparite le stimmate»

«Sulle spoglie di Padre Pio non c’erano segni delle stimmate che per tutta la vita avevano tormentato il frate». È stato uno dei componenti della commissione a rendere noto il particolare, il medico legale Orazio Pennelli, che è anche pronipote di Padre Pio. Pennelli, dopo aver ringraziato a nome di tutti i componenti della famiglia i frati cappuccini, ha anche reso noto di aver espresso agli stessi frati più volte il desiderio che i famigliari potessero rivedere le spoglie di San Pio. «È stato - ha raccontato ai giornalisti - uno tsunami emotivo interiore, di passione, di ricordi e questa esperienza mi ha spinto a guardare in alto». Il corpo del santo, che andava verso una mummificazione naturale, è stato appoggiato su un materasso rivestito di velluto contenente gel di silice, che servirà ad idratarlo facendo da regolatore termico.