Pronta a acquistare il 50% di Inalca Jbs

Nuovo capitolo nella «guerra della bistecca» tra Cremonini e il gruppo brasiliano Jbs, socio del produttore in Inalca-Jbs. Il gruppo italiano è disponibile a valutare il riacquisto del 50% di Inalca dalla Jbs, ma solo dopo aver chiarito alcune questioni. Ovvero, «verificare il diritto all’incasso dell’aggiustamento prezzo (earn out) di 65 milioni di euro pattuito con Jbs nel dicembre 2007» e risolvere «il contenzioso che riguarda i temi di governo societario della joint venture e soprattutto, alcuni comportamenti di Jbs gravemente pregiudizievoli» che Cremonini considera in aperta violazione degli obblighi di non concorrenza ed esclusiva contrattualmente assunti dall’operatore brasiliano.