Pronte le strisce blu in zona Insubria. Dal 21 febbraio tocca a piazza Novelli

La sosta a pagamento da lunedì si è allargata alla zona di piazzale Martini, tra viale Umbria e Molise. Nel cosiddetto ambito 17 è scattato il regime delle strisce blu, gratis per i residenti. La prossima tappa è nell’ambito 15, nell’area di piazzale Novelli: il Comune ha fissato l’inizio del provvedimento al 21 febbraio. Una misura che «tutela la sosta dei residenti» puntualizza il vicesindaco Riccardo De Corato. E sono previste agevolazioni tariffarie per i lavoratori turnisti e per gli operatori locali che usano l’auto come strumento necessario e indispensabile per la propria attività. Per sapere se si rientra nelle categoria «graziate» o almeno alleggerite dal costo del parcheggio basta chiamare o presentarsi all’Ufficio Permessi della polizia locale in via Bezzecca 20 (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 15.45, per l’ambito 17 dove è già scattata la misura due giorni fa).
Per i residenti, anche nelle nuove zone la sosta sarà gratuita tutto il giorno anche se spariscono le strisce gialle per il regime «tutto blu». Come sempre basterà esporre il contrassegno già inviato a casa dal Comune. Chi non lo ha ricevuto può fare richiesta allo sportello anagrafe più vicino presentando patente, carta di circolazione e contratto di leasing o di auto aziendale per chi ne è in possesso. Verrà rilasciato subito un pass provvisorio della durata di sei mesi e in seguito Palazzo Marino provvederà a inviare direttamente al proprio indirizzo il contrassegno definitivo della durata di un anno.
Per il prossimo step il gratta e sosta scatterà gradualmente. Dal 21 febbraio solo l’area compresa tra via Pascoli e via Plebisciti, poi anche nel resto della zona. In una parte dell’ambito 15 infatti sono in corso lavori stradali e di teleriscaldamento e solo «man mano che chiuderanno i cantieri - spiega De Corato - sarà possibile tracciare la segnaletica orizzontale. I cittadini che ne hanno diritto comunque hanno già ricevuto a casa i contrassegni in modo da poter parcheggiare gratuitamente all’interno delle strisce blu quando sarà attivato il provvedimento». Per prevenire proteste e fraintendimenti, il Comune ha fatto partire nella zona una massiccia campagna di informazione nei quartieri interessati, con la distribuzione di volantini, locandine nelle portinerie e nei negozi, lettere a casa dei cittadini. «È un provvedimento a favore dei residenti - insiste il vicesindaco che è anche assessore alla Mobilità - in questo modo possono posteggiare ovunque nell’ambito in cui vivono e rientra negli interventi della mobilità messi in atto dalla nostra amministrazione per ridurre traffico e inquinamento».