Pronti 36 milioni per cinque quartieri

Approvati i progetti di recupero per Mazzini, Ponte Lambro, Molise, Gratosoglio e San Siro

Altri trentasei milioni di euro per completare i contratti di quartiere, i progetti finanziati dal ministero dei Trasporti legati alla riqualificazione di cinque zone popolari di Milano: Mazzini, San Siro, Ponte Lambro, Molise-Calverate e Gratosoglio. La giunta comunale ha approvato ieri la partecipazione al bando per il completamento del programma che consentirà interventi di ristrutturazione nei cinque quartieri su edifici, scuole, biblioteche, centri sociali e aree verdi. «Con questa delibera - ha commentato l'assessore alle Periferie Guido Manca - il Comune, in accordo con Aler, compie un ulteriore passo avanti secondo la formula della “progettazione partecipata”, che punta al coinvolgimento dei cittadini nella realizzazione di opere pubbliche a beneficio della qualità della vita e della sicurezza del quartiere».
Il programma del ministero finanzia il 100 per cento del costo degli interventi, e una quota pari all’1 per cento del finanziamento richiesto viene destinata ai servizi di assistenza tecnica, monitoraggio e diffusione dei risultati, senza obbligo di cofinanziamento da parte del Comune. L’obiettivo è di promuovere il risanamento del patrimonio di edilizia residenziale pubblica e delle infrastrutture. Il Comune ha partecipato al bando con otto milioni di euro per ciascun quartiere, ad eccezione di Ponte Lambro il cui valore complessivo è invece di quattro milioni di euro.