Pronti Lagunari Genio e i parà della Folgore

I reparti dell’esercito italiano che saranno inviati in Libano sotto l’egida Onu non sono stati ancora resi noti, ma è probabile che il compito toccherà ai marò del reggimento «San Marco» e ai lagunari del reggimento «Serenissima». I nostri marines sbarcheranno nella zona di operazioni a bordo di speciali mezzi cingolati e ruotati. Insieme a loro le due brigate «Ariete» e «Pozzuolo del Friuli» potrebbero essere impiegate come truppe di terra. Molto probabile anche l’impiego di reparti della brigata paracadutisti «Folgore» (nono reggimento) e dei «Rangers» del Quarto reggimento Alpini paracadutisti. Per quanto riguarda il gruppo navale, invece, dovrebbe essere utilizzate come unità di trasporto la «San Marco» e la «San Giorgio». Per assicurare la loro sicurezza potrebbe essere inviata anche la fregata «Aliseo» con compiti di scorta.