Pronti a mediare con i fondi di Roma

Un’altra prova che le vesti di moralizzatori della spesa pubblica stiano un po’ strette alle associazioni che difendono i consumatori viene dalle attività di conciliazione. Istituto benemerito perché consente di risolvere contrasti tra imprese o tra imprese e consumatori evitando un lungo e dispendioso iter giudiziario. A sostegno di questa loro attività le associazioni hanno ottenuto nell’ottobre del 2006 da Mister Prezzi un decreto che elargiva 3 milioni e 400mila euro per «la creazione di sportelli pilota per l’attività di informazione» e 3 milioni «per assistere i consumatori nelle procedure Adr».