Pronto il restyling della piscina Caimi chiusa dal 2006

É chiusa dal 2006, ma qualcosa si muove finalmente per la piscina Caimi. É pronto il progetto di ristrutturazione e questa sera (alle 20.30 al teatro Franco Parenti, in via Pier Lombardo 14) l’assessore allo Sport Chiara Bisconti lo presenterà ai cittadini del quartiere che da anni, riuniti in un comitato, chiedevano un piano contro il degrado dell’impianto. Il progetto della piscina prevede non solo la ristrutturazione della vasca, nel rispetto della struttura architettonica, e la riapertura alla balneazione, ma anche la sua integrazione con i progetti culturali del Teatro Parenti. «Non sarà più solo un impianto sportivo ma uno spazio da vivere nella sua interezza» spiega la Bisconti. Dopo alcuni mesi «di confronto con il Consiglio di zona, comitati e cittadine - conferma l’assessore - finalmente siamo pronti a presentare un bellissimo progetto che ridarà vita a uno spazio dimenticato troppo a lungo». t e Tempo libero Chiara Bisconti. L’incontro è aperto a tutti.
La Caimi, conosciuta anche come «la Botta» per la via dove è collocato l’ingresso, è stata costruita nel 1929 ed è stata chiusa nel 2006 perché era risultata non in regola con le nuove normative regionali sul filtraggio dell’acqua, proveniente direttamente dalla falda. Da allora per la mancanza di fondi è rimasta chiusa e in stato di abbandono. Un anno fa era stata persino occupata dagli antagonisti.