«Proposta per Aol Europe»

Maddalena Camera

da Milano

Telecom vuole aumentare la sua presenza in Europa. Certo, date le dimensioni del debito del gestore ex-monopolista, non sono previste spettacolari acquisizioni come quella fatta l’anno scorso dagli spagnoli di Telefonica con il gestore inglese 02. Gli obiettivi immediati della società guidata da Marco Tronchetti Provera sono più mirati e l’ex monopolista ha tra l’altro intenzione di ampliare le sue attività nella banda larga in aree dove è già presente, ossia in Germania e in Francia, acquistando le attività europee di Aol (American Online), controllata da Time Warner. «La scorsa settimana abbiamo fatto delle offerte non vincolanti», ha confermato l’amministratore delegato di Telecom, Riccardo Ruggiero. Telecom vuole aumentare la sua base clienti in Germania dove è già presente con Hansenet che ha 684mila utenti e in Francia dove, dopo l’acquisto lo scorso anno di Liberty Surf da Tiscali, può contare su circa 1 milione di clienti. Aol potrebbe portare a Telecom circa 1 milione di clienti in Francia e 2 milioni e seicentomila in Germania tra banda larga e stretta. Dalla transazione, a cui sono interessate anche altre società, Aol conta di ricavare circa 600-700 milioni di euro per entrambe le attività. In Francia, dove Telecom ha lanciato il servizio Alice per la banda larga, la società potrebbe diventare operatore virtuale, ossia lanciare un servizio mobile sulla rete di altri operatori. Da registrare il rialzo di TI Media (più 3,94%) titolo della società del gruppo che possiede La 7, Mtv Italia e Apcom. A spingere gli acquisti i rumors di un possibile interesse da parte del gruppo De Agostini. Ieri Telecom ha perso l’1,15%.