La proposta di Brunetta: immunità parlamentare per avere deputati liberi

«L’immunità non è l’impunità, ma uno strumento che potrebbe consentire a tutti parlamentari di essere liberi». Nel dibattito sui rapporti tra politica e giustizia ieri sera il ministro Brunetta ha detto la sua, schierandosi a favore del ripristino dell’immunità parlamentare. Il ministro per la Pubblica Amministrazione si è detto favorevole al ritorno dell’istituto abrogato negli anni di Tangentopoli perché consentirebbe ai parlamentari di essere «liberi dai condizionamenti della magistratura». «In questo momento - ha spiegato Brunetta - la magistratura ha più potere della politica. Mentre la magistratura può condizionare la politica, spesso la politica è in balia della cattiva giustizia. Bisogna ripristinare un equilibrio». Il modo, secondo Brunetta, è quello di reintrodurre l’immunità parlamentare, che già «avevano previsto i padri costituenti».