LA PROPOSTA

Durante la presentazione della mostra multisensoriale contro il fumo promossa dalla Fondazione Veronesi, l’assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna ha parlato delle dipendenze da tabacco e da videogiochi, «le dipendenze rischiano di distruggere le vite». Per questo l’assessore sta valutando «come rendere effettive le tasse di scopo, con finalità sociali. Su esempio di New York - ha spiegato Landi di Chiavenna - dove il sindaco Bloomberg ha introdotto la tassa di scopo sulle sigarette. I pacchetti costano 9 dollari (7 euro), l’innalzamento del prezzo ha funzionato da deterrente e il 7 per cento dei fumatori ha perso il vizio. Soprattutto fra i giovani». Questo risultato deve far riflettere, ha precisato l’assessore. Allo stesso modo è allo studio l’ipotesi di tassare i videopoker: «Togliendo un 10 per cento al montepremi si avrebbe un gettito annuale di 150milioni di euro che potrebbe essere reinvestito in attività sociali». Fino al 14 novembre davanti al Castello il percorso anti-fumo: mostra i danni del tabacco nel corpo.