Proposte d’investimento grazie ad «Arti & Mestieri»

Cinque comparti e soluzioni in base ai vari profili

Il vecchio sistema previdenziale basato sulla pensione corrisposta dagli enti previdenziali di diritto pubblico con il tempo non è stato più in grado di sostenere le mutate condizioni del Paese.
Dunque, con la riforma, ogni lavoratore provvederà alla costruzione del proprio piano previdenziale con specifici strumenti di risparmio. I fondi pensione operano secondo lo schema della contribuzione per «capitalizzazione»: la pensione complementare è determinato in funzione di quanto versato nonché del rendimento ottenuto. Come si costruisce il proprio piano pensionistico? Numerose le possibilità offerte. Banca Popolare di Milano, propone Arti & Mestieri, il fondo pensione aperto istituito da Bpm Gestioni Sgr. Arti & Mestieri, la cui adesione può avvenire su base individuale o collettiva, offre 5 comparti con diverse politiche di investimento. «Garanzia», per esempio, è il comparto monetario con capitale garantito pensato per chi ha come obiettivo un contenuto incremento dei contributi investiti, in un orizzonte temporale di breve periodo e un profilo di rischio basso. «Conservazione» è il comparto obbligazionario per chi è vicino all’età pensionabile, con una propensione al rischio medio-bassa e un orizzonte d’investimento di medio periodo. «Incremento e Garanzia» è il comparto bilanciato obbligazionario finalizzato a realizzare con elevata probabilità rendimenti almeno pari a quelli del Tfr, in un orizzonte temporale pluriennale.
«Rivalutazione», è il comparto bilanciato per gli aderenti non vicini all’età pensionabile, con orizzonte temporale medio-lungo e un profilo di rischio medio. «Crescita», infine, è il comparto azionario ideale per aderenti lontani dall’età pensionabile, poiché l’orizzonte temporale è di medio lungo periodo e la propensione al rischio medio-alta. Arti & mestieri consente, inoltre, di sottoscrivere anche più di un comparto.