«Prospettive di un delitto» ripreso in diretta tv

Selezionato per aprire l'edizione 2007 del Festival di Venezia arriva in sala Rec, il film che porta sullo schermo l'horror made in Spain, un genere diventato un marchio doc.
Diretto da Jaume Balaguerò e Paco Plaza, «Rec» - horror in presa diretta che registra il reality show della paura - si distingue dal genere classico per la sua capacità di andare oltre e diventare una feroce critica alla televisione attuale, tutta urlata, senza scrupoli, sempre alla ricerca delle immagini più efferate e disposta a tutto per l'audience.
Protagonista ancora una volta la televisione che vede la realtà attraverso l'occhio della telecamera, è in uscita Prospettive di un delitto: storia di un attentato durante un discorso ufficiale al presidente degli Stati Uniti in visita in Spagna, primo lungometraggio di Pete Travis.
Interpretato da un cast di primo livello, il film schiera fuoriclasse come William Hurt nei panni del presidente, Dennis Quaid e Matthew Fox, due agenti del servizio segreto assegnati alla scorta presidenziale, Forest Whitaker, turista americano che riprende gli eventi con la videocamera, e Sigourney Weaver, ambiziosa produttrice tv che sta seguendo la conferenza da una console di regia.
Il cinema italiano è presente con Il mattino ha l'oro in bocca, il film di Francesco Patierno liberamente tratto dal romanzo «Il Giocatore» di Marco Baldini (in questo caso co-sceneggiatore) e interpretato da Elio Germano, Laura Chiatti e Martina Stella.
Ambientato sullo sfondo di una rampante Italia anni '70, in piena ascesa economica, il film racconta la storia di Marco Baldini, diviso tra la passione per la musica e il circolo vizioso del gioco d'azzardo.
Ancora italiano Fine pena mai che vede protagonisti Claudio Santamaria e Valentina Cervi diretti da Davide Barletti e Lorenzo Conte. Il film porta sull schermo la vera storia di Antonio Perrone, che da studente di psicologia della piccola borghesia pugliese si trasforma in boss della Sacra Corona Unita.