Prostituta rapita Salva grazie ai carabinieri

È finita male per F.F. un ventenne albanese, clandestino senza fissa dimora, arrestato ieri intorno alle tre di notte dai carabinieri di Pieve Emanuele. L’uomo è stato individuato nei pressi di un furgone (che risulta rubato nove giorni fa) in un parcheggio di Locate Triulzi. Non appena i militari si sono avvicinati all’abitacolo, è riuscito invece a scappare un altro giovane. All’interno del mezzo c’era una prostituta di diciotto anni che ha riferito di essere stata rapita e derubata. Probabilmente, se non ci fosse stato il repentino intervento dei carabinieri i malviventi l’avrebbero violentata. Durante la perquisizione i militari hanno rinvenuto soldi, il cellulare della vittima e una pistola con matricola abrasa. L’albanese si trova ora rinchiuso nel carcere di Lodi, accusato di sequestro, rapina, porto abusivo di arma e ricettazione.