Prostituzione: arrestati i genitori del piccolo Stefan

Vasile e Flora Calderaru, i genitori del piccolo Stefan già finiti tre anni fa in un’inchiesta della Procura per maltrattamento dopo che il bambino (allora di 7 anni) era stato trovato in grave stato di denutrizione un campo nomadi alla periferia nord di Milano, sono stati arrestati venerdì scorso dalla polizia. L’accusa è di induzione alla prostituzione e - in ragione dell’età del bambino - anche di concorso in violenza sessuale.
L’arresto si basa anche sulle testimonianze del bambino. Prima, confuse e con molte incertezze, poi sempre più ricche di dettagli raccapriccianti. Così - durante la permanenza in una comunità protetta dopo l’allontanamento dai genitori - il piccolo Stefan ha raccontato come alcuni minori sarebbero stati costretti dai Calderaru a «vendersi» in strada. Il giudice del tribunale per i minorenni, dunque, ha trasmesso i verbali al pubblico ministero Marco Ghezzi, che ha chiesto l’arresto di Vasile e Flora. I due, che erano in Romania, sono tornati in Italia venerdì scorso, in occasione di un’udienza presso il tribunale, Lì li aspettavano gli agenti della polizia, che li hanno ammanettati. Ieri, infine, il gip Andrea Ghinetti ha convalidato l’arresto.