Prostituzione, rom condannato a 3 anni e 2 mesi

Tre anni e 2 mesi di reclusione. Questa la condanna inflitta ieri dal giudice per l’udienza preliminare Luigi Varanelli a un romeno accusato di sfruttamento della prostituzione. Con due complici, che sono già stati rinviati a giudizio nelle scorse settimane, l’imputato è accusato di aver fatto prostituire numerose connazionali a Trezzano sul Naviglio. L’uomo era stato fermato dai carabinieri nel 2006, nel corso di un’operazione contro la prostituzione. L’uomo è stato processato con rito abbreviato, rito che concede lo sconto di un terzo della pena.