Protagonisti i bancari

Chiusura in leggero ribasso per Piazza Affari: Mibtel ha ceduto lo 0,14%, lo S&P/Mib lo 0,1%, All Stars meno 0,67%. E con un volume di scambi pari a 4,47 miliardi di euro. Seduta movimentata invece per il settore bancario e assicurativo. L’ufficializzazione della presenza con quote del 2% di Coppola e Zunino spinge il titolo Mediobanca (più 1,38% a 15,92). Unipol intanto ha lasciato sul terreno l’1,37% a 3,14. Su un altro fronte, mercato attendista su Antonveneta (più 0,11% a 26,81), in attesa che si definisca la partita fra Abn e la Lodi (meno 0,12%). Tra i petroliferi i movimenti più significativi si registrano per Saipem in calo dell’1,65%, e per Erg che scivola del 6,19%, dopo i grossi guadagni dei giorni scorsi. Ed Eni ferma sulla parità. Fiat a fine giornata lascia sul terreno il 2,3% a 6,13 euro. Segno meno anche per Rcs (meno 0,70% a 5,73). Bene le multi-utility con Hera e Meta a più 1,1%. Negativa la scuderia Tronchetti al traino di Pirellina (meno 0,94%). Realizzi su Finmeccanica (meno 1,04%). Sul fronte opposto StM (più 0,96%), prosegue la corsa Autostrade (più 0,79%). Secondo calo consecutivo per la matricola Marr (meno 1,73%)