«Proteggi pedoni» con il radar anti-incidente

Sulla S60 Concept, presentata al Salone di Detroit e che verrà riproposta al pubblico europeo tra poco più di un mese a Ginevra, ha debuttato un sistema che andrà presto ad aggiungersi ai tantissimi già oggi disponibili, per esempio, sulla nuovissima Xc60. È l’evoluzione «Full Auto Brake» dell’attuale «Collision Warning», che con la nuova funzione non si limita soltanto a rallentare automaticamente la vettura, ma può anche arrestarla completamente.
Il nuovo sistema diventa prezioso se abbinato al sensore di rilevamento di pedoni, contro i quali, a differenza di quanto accade con un veicolo che ci precede, non è sufficiente ridurre gli effetti dell’impatto, ma è necessario eliminarlo del tutto. Nelle capitali europee, nel 2007, sono decedute 1.560 persone in incidenti stradali e nel 43% dei casi si trattava di pedoni, un dato drammatico che ci fa capire come sia importante lavorare sugli urti alle basse velocità che possono essere devastanti per il corpo umano. «Il nostro scopo è che questa nuova tecnologia aiuti il conducente a evitare la collisione con un pedone a velocità inferiori ai 20 orari - spiega Thomas Broberg (Safety Center) - e la novità è che si può arrivare all’arresto totale del veicolo senza alcun intervento del guidatore». Il «Collision Warning» con rilevamento di pedoni consiste in una nuova unità radar bimodale, integrata nella griglia dell’auto, in una telecamera posta nel telaio dello specchietto retrovisore interno e in una unità di controllo centrale. La strada che ci precede è quindi sempre monitorata ed è la telecamera a fornire al sistema la massa dell’ostacolo che entra, o che sta per entrare (pensiamo al pedone che si accinge a scendere dal marciapiede), nella traiettoria della nostra auto. Stabilita la situazione di emergenza, il conducente riceve prima di tutto un segnale sonoro che accompagna una luce intermittente sul display proiettato sul parabrezza e se non vi sono reazioni da parte del guidatore l’unità centrale ordina l’impiego di tutta la forza frenante disponibile ma, ciò che più conta, tutto questo avviene in una frazione infinitesimale del tempo che avrete impiegato a leggere la descrizione del funzionamento. Sulla S60 di serie che vedremo all’inizio del 2010 il nuovo Collision Warning sarà montato di serie, così come il rinnovato Adaptive Cruise Control, dispositivo che permette di mantenere la distanza dal veicolo che ci precede entro i limiti di sicurezza. A differenza di quanto accade con il sistema attuale, la nuova versione sarà operativa anche a velocità inferiori ai 30 orari riducendo il rischio di tamponamento anche nelle code con frequenti arresti e partenze.