Protesta per il chiasso in cortile: peruviana malmenata e rapinata

È finita in rapina una lite condominiale per rumori molesti. A farne le spese è stata una peruviana di 36 anni, che poco dopo le 21 di domenica si era affacciata al balcone del palazzo, in via Segantini in zona Ticinese. La sudamericana infatti era esasperata per le grida che venivano dal cortile interno, dove si erano radunati alcuni connazionali. Uno di loro è salito in casa e, dopo averla strattonata, le ha rubato duecento euro dalla borsetta che era sul tavolo. Ferito nella lite anche un amico che dormiva nell’abitazione: l’uomo, intervenuto assieme al marito della donna, ha infatti ricevuto un colpo di bottiglia in testa.