La protesta contro il regime corre su internet

Ha fatto il giro del mondo su internet e sui telefonini, via sms, la
campagna di mobilitazione per solidarizzare con il popolo birmano che
sta subendo una delle più pesanti repressioni deglla sua storia.
L'invito rivolto a tutti era quello di indossare qualcosa di rosso
("meglio se ocra") per testimoniare solidarietà "ai coraggiosi amici"
della Birmania

Milano - Ha fatto il giro del mondo su internet e sui telefonini, via sms, la campagna di mobilitazione per solidarizzare con il popolo birmano che sta subendo una delle più pesanti repressioni deglla sua storia. L'invito rivolto a tutti era quello di indossare qualcosa di rosso ("meglio se ocra") per testimoniare solidarietà "ai coraggiosi amici" della Birmania. Tutto questo mentre il regime ha soppresso, tra le altre cose, l'accesso a internet. Blogosfere, il più grande network italiano di blog professionali d’informazione con oltre 1.800.000 lettori ogni mese,è sceso in campo con la campagna Free Burma. In segno di protesta i blog di Blogosfere si sono tinti di rosso invitando tutti i blogger italiani ad aderire alla campagna e a manifestare contro gli avvenimenti di questi giorni.