La protesta dei baristi: «No ai ticket da lunedì»

L’ordine è chiaro: a Milano stop ai buoni pasto da lunedì 27 giugno a sabato 2 luglio. «E dopo la prima settimana di protesta - spiega l’Unione del commercio - verrà fatto il punto, con l'auspicio che nel frattempo il governo abbia assunto l’impegno formale di rivedere le regole». La battaglia di baristi e ristoratori contro i ticket entra nel vivo. «Servono nuove regole con le quali tutti (dai datori di lavori richiedenti, ai loro dipendenti, alle aziende emettitrici, ai pubblici esercizi e al commercio alimentare) abbiano le giuste convenienze economiche», spiega l'Unione dopo la decisione dell’Epam (l’associazione pubblici esercizi) e Assofood (dettaglio alimentare) di non ritirare più i buoni pasto. Stasera alle 20.30 si svolgerà nella sede dell’Unione del commercio un incontro per illustrare le modalità della protesta. «Le aziende emettitrici di ticket - affermano Lino Stoppani per Epam e Iliano Maldini per Assofood - devono dimostrare con i fatti la loro disponibilità a voler cambiare una situazione non più sostenibile per gli operatori commerciali».