Protesta dei no global contro i negozi Oxus «Sono di Delfo Zorzi»

Milano. «La borsa esplosiva che fa strage di prezzi». Con questa scritta ed altre frasi simili una trentina di attivisti della Lega antifascista metropolitana, gruppo della sinistra radicale, ha inscenato una manifestazione di protesta davanti ad uno dei negozi della catena Oxus. Il motivo, secondo i manifestanti, è il titolare: Delfo Zorzi, imputato e assolto per la strage di Piazza Fontana, ed è imputato per la strage di piazza della Loggia di Brescia (28 maggio 1974). «Abbiamo organizzato una manifestazione in concomitanza con l’anniversario della strage del 12 dicembre a Milano - ha detto uno degli attivisti - chiediamo verità su quei morti e auspichiamo l’estradizione di Delfo Zorzi dal Giappone». I manifestanti hanno distribuito volantini ai passanti mentre da un altoparlante veniva diffuso uno spot di denuncia sui negozi Oxus. Nelle borse di colore nero (come quella che fu usata a piazza Fontana) distribuite ai passanti in confezione natalizia, un volantino con le ragioni della protesta.