Protesta ferrovieri: altro treno soppresso

Continuano i disagi dei passeggeri dei treni liguri a causa dell’agitazione del personale di Trenitalia. Ieri il treno regionale La Spezia-Genova delle 7.12 è stato soppresso per la protesta sindacale dei macchinisti della Liguria che si rifiutano di utilizzare i locomotori equipaggiati con il sistema Vacma, il pedale che deve essere pigiato in continuazione per verificare lo stato di vigilanza dei conduttori.
In questo modo, infatti, l’azienda intenderebbe esercitare un controllo continuo sulle condizioni di salute di coloro che hanno la responsabilità dei treni. Gli interessati, da parte loro, ritengono invece umiliante azionare quel pedale soltanto per far vedere che stanno lavorando normalmente.
Ieri intanto Trenitalia ha organizzato il trasbordo dei viaggiatori su due intercity provenienti da Livorno e su un regionale che ha servito le Cinque Terre.
La protesta dei macchinisti liguri, indetta unitariamente da varie sigle sindacali, è in corso dal 6 giugno e si concluderà oggi. Essa ha provocato sino ad oggi la soppressione di diversi treni e numerose lamentele da parte dei viaggiatori, soprattutto pendolari. Trenitalia non ha reso noto quanti siano stati i treni soppressi per questo motivo.

Annunci

Altri articoli