Protesta Le prostitute contro tutti: Cav e bigotti

Anche le prostitute in piazza contro Berlusconi. Alla mobilitazione anti-Cav organizzata per il 13 febbraio ci saranno anche loro, le lucciole. Per rivendicare parità di diritti tra donne per bene e donne per male. E soprattutto per contestare la politica del governo sulla sicurezza, che tante difficoltà ha creato a chi si prostituisce in strada. Ad annunciare l’adesione alla protesta è Pia Covre, leader del Movimento per i diritti civili delle prostitute: «Ci saremo – spiega – perché non accettiamo che il nostro Paese sia trascinato nel fango da una classe politica che ci ha ridotti ad una democrazia degenerata. Perché non accettiamo di essere usate, infangate e strumentalizzate per la restaurazione di una morale sessuale stantia che soffoca le aspirazioni e le libertà di ogni donna». Insomma, contro il Cav e contro i moralisti. Le lucciole, a piazza del Popolo a Roma, si distingueranno per gli ombrelli rossi.