Protesta per il rumore e scende per strada: centrato dalla moto

Le dieci di sera a Santa Margherita. Movida estiva, passeggio sul lungomare, locali aperti. La notte rivierasca è appena cominciata. Nel quartiere di San Siro, in via Garibotti, ci sono tante appartamenti da vacanza. In una di queste seconde case, il rumore arriva insopportabile: è quello del motore di una moto che scorrazza avanti e indietro da decine di minuti, su è giù lungo la strada, facendo rombare il motore.
A bordo ci sono due ragazzi di 19 e vent’anni, si divertono mandando la moto a tutta velocità come riferiranno poi numerosi testimoni. A qualcuno saltano i nervi. È un uomo che sta nell’appartamento dove il rumore diventa da fastidio a tormento, fino a non poterne più. Così l’uomo alle 22 decide che è ora di finirla che lui vuole andare a dormire, o almeno vedere la televisione in santa pace.
Lo vedono scendere in strada mentre brandisce un ombrello rosso.
A quel punto la moto, un 125 di cilindrata, sta scendendo lungo via Garibotti a tutta velocità. L’uomo viene investito mentre si trova in mezzo alla strada, sulle strisce pedonali. La via è centrale, bene illuminata, ma l’impatto è fortissimo e tutti e tre le persone coinvolte restano ferite. In maniera grave il conducente della moto: il giovane viene trasferito in codice rosso all’ospedale San Martino di Genova. Grave anche l’uomo che è in prognosi riservata al Galliera. Codice giallo per il passeggero della moto: ancora ricoverato a Lavagna. Sul caso sta indagando la polizia municipale, che cerca di ricostruire l’esatte dinamica dell’incidente e le responsabilità.