Protesta sul campo di chi vive i problemi delle Circoscrizioni

D’accordo, noi eletti in Circoscrizione non ci occupiamo di politica dei massimi sistemi, forse però agiamo come tutti i politici dovrebbero agire: siamo quotidianamente in mezzo alla gente; e ci siamo perché crediamo nel rapporto diretto con i nostri concittadini ed elettori, rapporto che va curato e mantenuto con costanza.
Tu, Caro Massimiliano, spesso hai imputato agli esponenti della CdL, ad ogni livello, un eccessivo assenteismo dal territorio, un eccessivo distacco dalle quotidiane problematiche che pesano sulla vita dei nostri concittadini. Potremmo darti ragione se tutti noi peccassimo di quanto sopra esposto. Ma così non è!
Nelle ultime settimane, nella nostra Circoscrizione, la VIII Medio Levante, ci sono stati due momenti di aggregazione spontanea di centinaia di cittadini della Foce esasperati da una situazione di forte degrado: uno in Piazza Rossetti ed un altro nelle immediate vicinanze della piazza stessa, con successivo corteo e blocco del traffico in Corso Marconi, nel tratto prospiciente il campo nomadi abusivo ed irregolare.
Entrambi i momenti sono stati caratterizzati da una protesta civile ed educata, sempre nei limiti delle regole e della legge. Io stesso vi ho preso parte, insieme ad altri colleghi della maggioranza, in rappresentanza del Consiglio di Circoscrizione e dell’Ufficio di Presidenza, assumendomi ed assumendoci degli impegni di fronte ai presenti, consapevoli del fatto che governare un territorio impone continue assunzioni di responsabilità nei confronti degli elettori.
Molte le componenti che hanno causato la protesta: incuria del verde; scarsa manutenzione dei marciapiedi e delle strade; locali aperti fino a tarda notte e conseguente superamento dei limiti di emissione sonora; eccessiva presenza di nomadi soprattutto nel piazzale Kennedy, area che dovrebbe essere consegnata all’ente Fiera, che da tempo attende di prenderla in carico per riqualificarla ed utilizzarla in modo più consono ad una città con ambizioni turistiche e che vede nel quartiere fieristico un ottimo polo di attrazione.
Questa protesta ha quindi avuto luogo per tenere alta l’attenzione sulle problematiche della Foce affinchè la Civica Amministrazione compia in tempi non biblici quei passi necessari e dovuti, atti a riqualificare la vita dei nostri concittadini abitanti della zona.
Purtroppo anche tu Massimiliano, che ci accusi di assenteismo, questa volta sei stato assente e il tuo giornale ha preferito soprassedere anzichè informare tutti gli altri cittadini, che non erano presenti alle manifestazioni, della nostra azione sul territorio, degli impegni che abbiamo preso e fatto prendere alla Civica Amministrazione stimolandola e proponendo soluzioni alle criticità denunciate.
Come esponente della CdL che spesso trae spunto dai tuoi articoli per migliorare l’azione sul territorio, ti invio questa mia come stimolo per te a guardare con più attenzione quanto viene fatto sul territorio, affinchè la sinergia del nostro quotidiano lavoro con la tua capacità di fare informazione qualificata e costruttiva possano costantemente aggregare intorno alle forze che compongono la CdL un consenso consapevole dei valori in gioco, costruendo giorno per giorno un rapporto di fiducia tra elettori ed eletti che si tramuti in future vittorie nelle competizioni elettorali che puntualmente ci attenderanno nei prossimi anni.
Capogruppo An
Circ. VIII Medio Levante