Protestano contro la Chiesa regalando preservativi ai papaboys

Preservativi gratis ai pellegrini della Giornata mondiale della gioventù per protestare contro il Papa. È una delle iniziative degli aderenti alla NotoPope Coalition, associazione composta da atei, gay, lesbiche e ambientalisti, che si preparano a una manifestazione pacifica a Sydney proprio in coincidenza con la grande kermesse cattolica della prossima settimana. I manifestanti, capeggiati da Rachel Evans, portavoce, sfileranno a fianco dei giovani della Gmg lungo il percorso del pellegrinaggio attraverso il ponte sulla baia fino all’ippodromo di Randwick. «No all’omofobia, no alle politiche anti-contraccettivi, sì all’aborto»: con questi slogan i manifestanti, un centinaio, hanno messo in atto una protesta pacifica questa mattina davanti al Parlamento di Sydney. La portavoce Evans, per la parata del 19 luglio, prevede una partecipazione «di qualche migliaio di persone». «Sfileremo con i pellegrini per distribuire preservativi, e per invitare i giovani cattolici a fare campagna dentro la chiesa - ha detto Evans - perché permetta l’uso dei preservativi».