Proteste nelle università Milano, Statale occupata

Continuano le proteste degli studenti. A Milano è stata occupata la Statale, alla Sapienza di Roma si susseguono assemblee e cortei contro la riforma

Milano - Continuano le proteste degli studenti. Dopo i cortei delle scuole secondarie, ora tocca agli atenei. La Statale di Milano è stata occupata e alla Sapienza di Roma si susseguono le assemblee. A Lettere, questa mattina, porte spalancate e mani battute ritmicamente sui battenti, il coro "blocco subito" gridato a squarciagola.

Martedì il senato accademico Il preside della facoltà Guido Pescosolido non sembra aver intenzione di bloccare la didattica sull’onda della piazza ma ricorda che martedì prossimo si riunirà il senato accademico per valutare e discutere il decreto 133/2008 che prevede tagli alle risorse destinate all’università. È da questa riunione che potrebbe scaturire il blocco della didattica alla Sapienza. "Il decreto - ha aggiunto - deve essere oggetto di ridiscussione e di trattativa perchè finora è stato un provvedimento imposto". Tra i punti che "mettono in crisi l’università" ha citato il blocco del turn-over del personale docente che va in pensione. "Si tratta di un taglio duro e pesante, che avviene in modo uniforme, prescindendo da misure di interpretazione qualitativa, per cui alcuni settori scientifico-disciplinari potrebbero restare senza personale".