Il protezionismo di Madrid nel mirino dell’Unione europea

La Commissione Ue si prepara ad agire contro le condizioni poste dal governo spagnolo per ostacolare l’acquisizione della società energetica Endesa da parte della tedesca E.On. È quanto scrive il settimanale tedesco Der Spiegel, spiegando che Bruxelles avrebbe avviato una procedura d’urgenza con la quale Madrid ha solo una settimana per rispondere alle obiezioni. Secondo il settimanale, il commissario per la Concorrenza, Neelie Kroes, in una lettera al premier spagnolo Zapatero, ha sottolineato come la Commissione non abbia alcuna intenzione di rimanere indifferente davanti al protezionismo messo in atto da Madrid nella vicenda Endesa. Le condizioni poste dall’Autorità per l’energia iberica, all’offerta di E.On - come ad esempio la cessione degli impianti nucleari e di quelli a carbone - risultano a «un primo esame» in contrasto con i principi della parità di trattamento e della non-discriminazione nel mercato europeo, nonché con i principi della libera circolazione dei capitali e della libertà d’insediamento.