Proto porta la vodka a Federico Ghizzoni

Al termine dell’aumento di capitale di Unicredit, oltre ai datteri del Golfo Persico ci potrebbe essere un bicchiere di vodka russa ad accompagnare il menu dell’amministratore delegato Federico Ghizzoni. Tra gli imprenditori in contatto con la Alessandro Proto Consulting, cui si attribuisce ormai un pacchetto prossimo all’1,2% di Piazza Cordusio, ci sarebbe infatti Tariko Roustam, il magnate russo con interessi che spaziano, appunto, dalle distillerie alla finanza. Roustam (cui già nel 2009 Forbes accreditava un patrimonio di oltre un miliardo di dollari), 50 anni, era balzato agli onori delle cronache italiane per l’interesse a suo tempo dimostrato per rilevare, da George Clooney, Villa Oleandra sul Lago di Como. Ma poi non se ne fece niente.