Il design "veste" le idee al Salone degli stili di vita

Oltre 1.500 espositori italiani e stranieri a HoMi aperto in Fiera Milano fino al 30 gennaio. Si preannuncia un'edizione record. La partnership con Ita-Ice ha portato top buyer da 11 Paesi. Il presidente Scannavini: "Evento punto di riferimento per il lifestyle made in Italy". Regione Lombardia presenta "Competition Design" per creativi under 35: le aziende realizzeranno i prototipi

Idee che diventano stile e tendenza, italian style per la casa e la persona in tante declinazioni quante quelle che compongono la quotidianità dell’abitare e del vivere rendendola migliore e piacevole. HoMi, il Salone degli stili di vita aperto fino al 30 gennaio nei padiglioni di Fiera Milano con oltre 1.500 espositori, di cui il 21% che arriva da 38 Paesi, rafforza in chiave sempre più internazionale e“glocal” il ruolo di casa delle idee e dei prodotti innovativi, in particolare del made in Italy.

E la prima giornata di apertura fa intendere che questa sarà un’edizione record per una manifestazione dal format innovativo e coinvolgente. Con contenuti, proposte e collezioni di sicuro interesse per i compratori internazionali e per la “carica” dei 1.600 buyer selezionati che per il 75% sono stranieri. E si tratta di trader di department store, catene di negozi, architetti, designer, distributori della grande distribuzione, retailer giunti in Fiera Milano grazie anche alla importante collaborazione con Ita-Ice che prosegue da alcune edizioni con importanti risultati, soprattutto sui mercati stranieri più sensibili alle proposte presentate dalle aziende. “Aspettiamo la fine della manifestazione per il bilancio - dice Roberto Rettani, presidente di Fiera Milano - ma il fatto che siamo andati oltre le previsioni può portare a un nuovo record. Quello che è certo è che HoMi è in crescita e interessa sempre di più il mercato italiano e quelli internazionali”.

"Anche quest'anno abbiamo rinnovato il sostegno all'internazionalizzazione di HoMi – ha detto Michele Scannavini, presidente di Ita-Ice, presente al taglio del nastro assieme all’assessore regionale allo Sviluppo Economico Mauro Parolini –. Attraverso i nostri uffici della rete estera, abbiamo curato la selezione e l'invito di buyer profilati - individuati tra rappresentanti di grandi magazzini e catene di negozi, dettaglianti, grossisti, importatori e architetti - provenienti da 11 mercati, principalmente da Europa e Medio Oriente. Questo evento costituisce il punto di riferimento per il settore del lifestyle, in grado di rappresentare le ultime novità del design made in Italy".

Mauro Parolini ha presentato la nuova edizione del concorso Design Competition, iniziativa di Regione Lombardia in collaborazione con Unioncamere Lombardia e Adi, Associazione per il Disegno Industriale, che consentirà ad alcuni giovani designer di confrontarsi e mettersi in gioco progettando nuovi oggetti per la casa e la persona, che saranno presentati durante le prossime edizione di HoMi. "Questo e' uno dei pochi percorsi concreti per chi ha idee e talento, un'opportunita' unica e consolidata, che ogni anno si rinnova e si migliora per essere sempre piu' utile ed efficace - ha sottolineato Parolini-. "Abbiamo deciso di lanciare e sostenere nuovamente questa iniziativa, con un investimento di oltre 500.000 euro per dare ancora l'opportunità a giovani designer - di compiere un'importante esperienza professionale,e accrescere la proprie competenze nella prestigiosa vetrina internazionale di HoMi. Negli otto anni di vita di questa iniziativa di successo - ha aggiunto Parolini - siamo riusciti insieme ai vari partner a coinvolgere 250 designer e oltre 130 imprese, realizzando oltre 200 prototipi".

Ispirata quest’anno al tema della Condivisione, Design Competition partirà a febbraio 2017 con il lancio dei due bandi i cui destinatari sono i giovani designer under 35 residenti in Lombardia o che frequentino o abbiano frequentato Istituti o Università della regione e le aziende manifatturiere che abbiano sede legale od operativa in Lombardia o che si impegnino ad averla entro l’erogazione del contributo. Design Competition ha permesso a diversi designer di vedere realizzati e messi sul mercato gli oggetti da loro progettati, lanciandone così il talento verso concrete opportunità professionali.

APPUNTAMENTI DI SABATO 28 GENNAIO IN FIERA

LA CASA PROATTIVA. LA CASA SOCIAL. La proposta di Missione Architetto per una casa contemporanea.
A cura di Missione Architetto (ore 10.30 Area meeting pad. 10-L18)

CONVERSAZIONE SUL COLORE NELLA PROGETTAZIONE. La cultura progettuale del colore , quale una risorsa preziosa per recuperare e valorizzare l’ambiente, a cura di International Association of Colour Consultants, Italia (ore 14.30 Area meeting pad. 10-L18)

IL NEGOZIO EFFETTO WOW: trasformare il punto vendita in un evento, le scenografie e i protagonisti. Workshop formativo per i retailer in collaborazione con Casastile (ore 10.30 – Welcome Area, pad.2)