Lo proveranno per prime 85 famiglie

Gli ottantacinque genitori dell’Istituto Galvani che hanno accettato di sperimentare la tv digitale della scuola hanno ottenuto ciascuno un decoder che possono collegare al proprio televisore di casa. Collegarsi con la scuola è facile: basta utilizzare un codice personalizzato che consente l’accesso al sistema dell’informazione creato nel cervellone dell’istituto. Le informazioni disponibili a tutti sono quelle a carattere generale: orari delle lezioni, elenco degli insegnanti, le circolari, le convocazioni delle riunioni collegiali, il progetto dell’offerta formativa, i regolamenti di istituto. Ogni genitore, inoltre, attraverso il codice personale potrà poi accedere alle informazioni che riguardano suo figlio: le assenze e i voti meritati nelle interrogazioni e nei compiti in classe. E alla fine non sarà necessario recarsi a scuola per vedere i tabelloni dello scrutinio finale: si potrà vedere in tv chi è promosso e chi è bocciato. Un sistema insomma che farà diventare la scuola un vero e proprio libro aperto senza rischi che un figlio possa tener nascosto ai genitori una marachella o un brutto voto. Non a caso il progetto del Galvani è nato innanzitutto per risolvere in modo efficace il problema del rapporto scuola-famiglia. Almeno sul piano dell’informazione necessaria ai papà e alle mamme per conoscere l’andamento del figlio a scuola. Naturalmente senza la pretesa di sostituire integralmente il rapporto con gli insegnanti. Il colloquio, soprattutto quando le cose non vanno bene, resta indispensabile.