PROVIAMO A FRAZIONARE IL «TERZO VALICO»

Caro Walter Bertini, ho letto su il Giornale del 15 corrente l’interessantissimo articolo sulle infrastrutture.
Massimiliano Lussana mi ha detto che il Senatore Luigi Grillo, propugnatore instancabile assieme all’on. Biasotti del «Terzo valico», sta preparando un disegno di legge per consentire agli stranieri di finanziare in Italia delle infrastrutture e poi darle loro in concessione per un certo periodo, pare fra venti o trenta anni, in modo che abbiano un guadagno del capitale investito. Terminato questo periodo queste infrastrutture diventerebbero nostre senza alcuna nostra spesa.
A parte la questione del finanziamento il sistema di Alta Velocità Genova-Milano potrebbe essere pronto per il 2015 quando a Milano ci sarà l’Expo?
Lei mi dirà che i tempi sono troppo pochi, ma io da profano di infrastrutture mi permetto di suggerirle per il «Terzo Valico» di frazionare tale lavoro in più tratti in cui i lavori, per accelerare il tempo di realizzo, dovrebbero svolgersi contemporaneamente.
Per esempio: da Milano verso Pavia, da Pavia sia verso Milano che verso Voghera, da Voghera sia verso Pavia che verso Tortona e così via.
Non pretendo di insegnarLe niente e scusandomi per il disturbo cordialmente La saluto.