Provincia Arriva la guida per scegliere l’iter di studi giusto

Torna «Iter 2008», ossia il tradizionale strumento di orientamento per gli alunni che dalla terza media dovranno passare alle superiori. «La guida – spiega l’assessore all’Istruzione della Provincia di Milano Giansandro Barzaghi presentando l’iniziativa – si propone di dare un orientamento agli studenti e alle famiglie per proseguire gli studi nel passaggio dalla terza media alle superiori, perché spesso si manifesta un fenomeno di dispersione e abbandono dovuto proprio ad una scelta sbagliata». Uno strumento che rischiava di essere inutile se non fosse stata rinviata la riforma delle superiori a cui sta ancora lavorando il ministro Maria Stella Gelmini. La guida, suddivisa in aree formative al cui interno sono raggruppati gli indirizzi didattici affini, è strutturata in due parti: una dedicata all’istruzione secondaria di secondo grado (area liceale, area tecnica, area professionale, corsi serali) e una dedicata alla formazione professionale (corsi di formazione professionale).
Oltre alla guida la Provincia mette poi a disposizione una serie di sportelli presso cui gli studenti possono rivolgersi per capire quale sia l’indirizzo di studi a ciascuno più confacente. Durante la presentazione di “Iter 2008” a cui hanno preso parte anche il direttore scolastico regionale Anna Maria Dominaci e il presidente del Cisem Roberto Biorcio sono state illustrate anche alcune analisi sulle motivazioni che stanno alla base delle scelte degli studenti. Ancora una volta è emerso che la famiglia resta sempre il punto di riferimento più importante, soprattutto per chi sceglie di iscriversi a un liceo.