LA PROVINCIA CON LA BARBA

Nei giorni scorsi abbiamo lanciato la nostra proposta per la candidatura a sindaco di Genova con la rinuncia ai simboli della Casa della libertà come condizione per provare davvero a combattere questa battaglia. Le reazioni, come sempre, sono state ottime e abbondanti e vi ringraziamo una volta di più - favorevoli e contrari alla proposta - per la partecipazione che avete dimostrato. Partecipazione che continua anche oggi, con l’intervento di Peppino Orlando, e proseguirà ulteriormente nei prossimi giorni.
Ora, proprio a ridosso di Ferragosto, proprio mentre la politica dorme, proprio mentre la parola d’ordine degli esponenti della Casa (e anche dell’Unione, se è per questo) è «lasciateci riposare», noi torniamo alla carica. Sì, lo so, mi prenderò la solita raffica di improperi da gente sotto l’ombrellone o, più semplicemente, sotto l’ombrello, ma ci sono abituato: (...)