Con la Provincia Comunità ebraica apre il consultorio per gli immigrati

Un consultorio multietnico per favorire l’accesso dei cittadini stranieri ai servizi sanitari, accogliendoli e assistendoli con equipe multietniche composte da professionisti, medici, psicologi, assistenti sociali ed educatori che possano sviluppare un approccio davvero multiculturale. Il progetto, studiato e voluto dalla Comunità ebraica milanese, sarà realizzato grazie ad un accordo con la Provincia di Milano che ha messo a disposizione una sede in via Pancrazi e con la collaborazione con l’istituto Multimedica di Sesto San Giovanni. Al consultorio sarà affiancato «Spazio Aperto-Merchav», il Centro di cultura identitaria, promosso dalla Comunità ebraica e dall’Unione giovani ebrei d’Italia, che svilupperà il dialogo con le altre comunità.
La struttura fornirà prestazioni sanitarie alle donne, alle coppie e alle famiglie, con consulenze e servizi relativi a temi fondamentali come le relazioni affettive e la sessualità, la gravidanza e la prevenzione. Due progetti, ha affermato il presidente della Provincia Filippo Penati «che contribuiscono all’integrazione dei cittadini stranieri nella comunità, nel rispetto delle diverse culture e tradizioni religiose