La Provincia deve sparire ma il Pd fa la sede nuova

Non sono bastate le 400 mila firme raccolte dall’Idv in tutta Italia (12mila solo a Bologna) per fermare la presidente democratica della Provincia del capoluogo emiliano, Beatrice Draghetti, determinata nel voler realizzare la sua nuova faraonica sede. Un progetto da 31 milioni di euro per un ente in attesa di essere soppresso. O per lo meno superato, dal momento che Bologna è destinata a diventare una delle future città metropolitane. I dipietristi vanno giù duro: «È un poltronificio dove parcheggiare i riciclati della politica». Per tutta risposta, la Draghetti ha stanziato i primi 613mila euro per avviare i lavori. «Chi non è d'accordo può andarsene», ha fatto sapere agli alleati in vista del vertice atteso per domani.