La Provincia esce dal palazzo: giunta in 45 comuni diversi

Si parte domani con Arconate e i problemi del suo territorio Podestà: "Vogliamo avere un contatto più diretto con la gente"

La Giunta di Palazzo Isimbardi diventa itinerante con la prima delle 45 sedute, tante quanti sono i collegi elettorali, che, nell’arco dei prossimi sei-otto mesi, porteranno i componenti dell’esecutivo di Palazzo Isimbardi a confrontarsi faccia a faccia con i cittadini e gli amministratori del territorio nell’ambito del programma denominato «Mettiamo in Comune la Provincia». A partire dalle 10,30 di domani, infatti, il presidente Guido Podestà e i 12 assessori dell’Ente si riuniranno ad Arconate (Villa Taverna) con all’ordine del giorno l’esame di provvedimenti che riguardano direttamente questa municipalità e i Comuni limitrofi. Alla seduta parteciperanno anche il sindaco di Arconate Mario Mantovani e il consigliere provinciale eletto in quel collegio Gianbattista Fratus. Alle 11,30 la Giunta verrà aperta al pubblico in modo da consentire ai residenti e ai rappresentanti delle associazioni di segnalare problemi, di approfondire situazioni e di suggerire l’adozione di delibere a misura del territorio. Tutti gli iscritti a parlare potranno intervenire nel dibattito, che proseguirà con le risposte ai cittadini del presidente Podestà e degli assessori chiamati in causa dai temi toccati. I lavori si concluderanno con la valutazione delle proposte avanzate dai cittadini e dagli amministratori locali in merito all’Expo 2015, evento nella cui pianificazione Podestà intende coinvolgere tutti i 139 Comuni del Milanese. «Mettiamo in Comune la Provincia», iniziativa delineata da Podestà già durante la campagna elettorale e che si inscrive nel cerchio dell’attività di ascolto dei residenti tracciato dal programma «Un pomeriggio a Palazzo Isimbardi-Dialogo aperto di incontri tra i componenti dell’esecutivo i cittadini» fissati a ogni seconda domenica del mese a Palazzo Isimbardi (il prossimo avverrà il 13 dicembre), riprenderà dopo le festività natalizie.
L’appuntamento di Arconate permetterà, quindi, di mettere a punto il modulo scelto con l’obiettivo di riproporlo volta a volta ogni venerdì nei 45 collegi elettorali del territorio. «Stiamo mantenendo l’impegno, assunto prima del voto, di non arroccarci nella sede centrale dell’Ente e di stare, invece, il più possibile a contatto con la gente - ha dichiarato Podestà -. Queste Giunte itineranti ci consentiranno senz’altro di calibrare la nostra azione di governo alle necessità della popolazione»