Provincia Europee, la sinistra blocca il consiglio per protesta

I gruppi di Rifondazione comunista, dei Verdi e della Sinistra democratica, insieme ai Comunisti italiani, hanno bloccato ieri i lavori del Consiglio provinciale per protestare contro l’ipotesi di un accordo tra Pd e Pdl sull’inserimento, nella legge elettorale delle europee, di una soglia di sbarramento del 4 per cento definito «un colpo durissimo alla democrazia, con gravi danni anche per gli enti locali». «Abbiamo fatto bene a interrompere la discussione - ha detto il presidente della Provincia, Filippo Penati - questo tema esula dalla Provincia, ma è un’esigenza di democrazia. Chiedo al Pd grande attenzione e soprattutto coerenza, per non voler escludere a priori forze politiche».