La Provincia fa l’offesa: «Grave non invitarci»

«Solo un accordo di facciata per far vedere a Forza Italia che i due non litigano». Durissimo il commento del capogruppo dell’Ulivo in consiglio comunale Marilena Adamo dopo l’incontro di ieri a palazzo Marino. «Invece di questi teatrini, Roberto Formigoni e Letizia Moratti farebbero meglio a occuparsi dei problemi di Milano». L’accusa di un «gravissimo sgarbo istituzionale», arriva invece da Palazzo Isimbardi, la sede della Provincia. Ieri, durante la seduta del consiglio, arriva il durissimo attacco del capogruppo dello Sdi Roberto Caputo. «L’incontro tra il presidente della Regione Roberto Formigoni e il sindaco Letizia Moratti su Malpensa ed Expò - la sua ferma protesta - rappresenta un grave sgarbo istituzionale nei confronti della Provincia e del suo presidente Filippo Penati. Non solo, infatti, la Provincia di Milano, in quanto azionista Sea, è direttamente interessata e coinvolta nel destino di Malpensa, ma anche per quanto riguarda l’Expò del 2015 si sta impegnando molto perché venga scelta la nostra città come sede della prossima edizione dell’esposizione universale. Se Formigoni e la Moratti intendevano dimostrare che tra loro due non ci sono dissapori né contrasti, probabilmente ci sono riusciti. Ma il fatto di aver escluso da questo incontro Penati e la Provincia resta un fatto molto grave». Prevedibili polemiche dall’opposizione di centrosinistra anche giovedì prossimo, quando la Moratti parteciperà al consiglio comunale interamente dedicato all’Expo.