Provincia, i consiglieri si triplicano i gettoni

Alzi la mano chi sorriderebbe davanti a una busta paga più leggera del solito. Nessuno. Idem i quarantacinque consiglieri provinciali che per effetto della Finanziaria si trovano alle prese con un problemino non da poco: la drastica riduzione del loro emolumento.
Taglio pesante da questo mese, con un particolare non da poco: adesso, per incamerare un’indennità pari al passato devono sobbarcarsi qualcosa come dodici commissioni consiliari e sei sedute di consiglio comunale. Risultato? Malumori e critiche - anche da parte degli esponenti di sinistra - contro il governo Prodi.
E anche ai sessanta consiglieri comunali non va meglio. (...)