Provincia Maggioranza ancora divisa sul progetto Gronda

In Provincia la maggioranza continua a non trovare la strada giusta sulla Gronda. Ieri le commissioni interessate hanno continuato le audizioni, ascoltando il Wwf (che invano chiedeva da un anno di essere ascoltato in tema di trasporti) e l’ennesimo «esperto» contrario al progetto che ha confutato i dati, mostrato nuovi numeri, sostenuto le teorie anti-Gronda. Il presidente della IV Commissione, Gian Piero Pastorino di Rifondazione Comunista, ha tenuto a far precisare dal Wwf che i contatti andati finora a vuoto erano stati con l’assessore alla Mobilità Anna Maria Dagnino, mentre la sua stessa commissione ha subito accettato la richiesta. Un po’ come ribadire che nella maggioranza non tutti la pensano allo stesso modo. Assai prima della conclusione della seduta di commissione, il presidente della giunta Alessandro Repetto ha poi lasciato i lavori. Una consuetudine, ha fatto rilevare il consigliere dell’Udc Daniele Biagioni, che si nota solo quando si parla di Gronda, mentre di solito è proprio Repetto a concludere i lavori tirando le fila del dibattito. L’ennesima conferma, evidenzia ancora il rappresentante dell’opposizione, che la maggioranza è lacerata e non sa che dire.