La Provincia si coccola i suoi 15mila nonni

In crociera al mare o al lago, sulla spiaggia a Ostia per un po’ di sole e la sera tutti a teatro. Non sono giovani di belle speranze, ma vogliono godersi l’estate in arrivo. I 15mila nonni e nonne iscritti ai centri anziani della Provincia di Roma potranno farlo anche grazie a «E... state con noi», il progetto presentato ieri in Provincia dal presidente Enrico Gasbarra e dall’assessore alle Politiche sociali Claudio Cecchini. L’iniziativa «ha il suo evento clou - sottolinea Cecchini - venerdì 10 giugno al lago di Castel Gandolfo con la festa per tutti gli anziani che terminerà con uno spettacolo di fuochi d’artificio che partiranno dal centro del lago». In programma per giugno e luglio crociere sul Tevere e sul lago di Bracciano, giornate di mare a Ostia e visite a Villa Adriana. E la sera, per chi ancora non è stanco, cinque date di spettacoli teatrali in dialetto romanesco.
Le attività per la terza età, che insieme alle altre politiche sociali, occupano il 35 per cento del budget della provincia, non incominciano da quest’anno. Infatti la scorsa estate, oltre a visite guidate e serate di musica, la provincia ha contribuito, con 154mila euro, a istallare 154 impianti di impianti di aria condizionata nei centri anziani del costo di mille euro l’uno. La giunta si è mossa anche nell’assistenza domiciliare e nei centri diurni per malati di Alzheimer: l’anno scorso sono stati finanziati otto progetti per una spesa di 280mila euro.
Nel corso della presentazione, Gasbarra ha annunciato una «seconda sfida che sarà quella di riuscire a creare una grande rete di centri anziani per realizzare una esperienza di volontariato civico». Non solo quindi iniziative per stare insieme ma anche per «avviare una rete di professionalità per lavorare insieme dentro la provincia». Dal prossimo settembre si pensa infatti di affidare ai centri anziani la gestione delle biblioteche comunali, come anche la sorveglianza di scuole e giardini pubblici.