La Provincia va in trasferta a Nairobi

Non poteva mancare, ennò che non potava mancare, la Provincia di Genova, a un appuntamento così importante che è anche una straordinaria opportunità, da cogliere al volo, per manifestare il proprio ruolo e le proprie potenzialità a livello planetario. Difatti, non mancherà, la Provincia, con una qualificata delegazione, al settimo «Forum mondiale delle autorità locali per l’inclusione sociale», nell’ambito del Forum sociale mondiale 2007 in programma a Nairobi, Kenya, dal 20 al 25 gennaio. E a chi avanza dubbi - come il vicecapogruppo di Forza Italia, Lorenzo Zito, nell’aula di Palazzo Spinola - il vertice dell’amministrazione provinciale replica con le parole dei proponenti, che sono i membri del gruppo di Rifondazione comunista: «Non se ne può fare a meno, dobbiamo esserci». Punto. Che poi la missione keniota costi qualcosa, non è così fondamentale. Per chi ci andrà, ovviamente. «Sarebbe stato meglio destinare i soldi della trasferta alle popolazioni del Terzo Mondo» aggiunge sempre Zito, rimanendo regolarmente inascoltato. Il vicecapogruppo azzurro si è battuto invano anche per far cambiare idea al presidente della giunta, Alessandro Repetto, a proposito dei soldi assegnati ieri ai «nuovi centri sociali e agli spazi sociali autogestiti». Che significa, innanzi tutto, Buridda, quelli cioè che - insiste Zito - hanno occupato abusivamente locali pubblici, e tuttora li occupano. «Eppure - conclude l’esponente di Forza Italia - Repetto tuonava contro i tagli del governo Berlusconi agli enti locali. Ora però foraggia il Buridda. Alla faccia della coerenza».