Provinciali A Monza 6 donne nella lista Allevi

Trentasei collegi per Dario Allevi. Trentasei candidati che lo vogliono presidente della Provincia di Monza. Nomi e cognomi che raccontano e rappresentano il territorio, «persone che conoscono bene la realtà locale» chiosa Massimo Ponzoni, coordinatore provinciale Pdl. E non è un caso, annuncia Ponzoni, che «l’apertura della campagna elettorale avvenga a Cesano Maderno, roccaforte dello sfidante Gigi Ponti». Sfida con un impegno «alla valorizzazione», una mano tesa data dal candidato presidente Pdl a chi «pur avendo dato tanto al partito in questi anni non ha potuto essere inserito in lista». Una lista che vede la presenza di sei donne su 36 aspiranti consiglieri: Annalisa Colombo già assessore a Meda, Serenella Corbetta già assessore a Triuggio, Rosaria Fratterigo, Eleonora Frigerio presidente del consiglio comunale di Carate, Paola Sua e l’ex sindaco di Monza Rosella Panzeri. In campo per Allevi c’è anche un volto noto: il consigliere provinciale uscente di Milano Attilio Gavazzi e il 26enne Federico Romani, figlio del viceministro Paolo Romani. E ci sono pure Agostino Lomartire, il vicesindaco di Arcore Moreno Firmo, l’assessore di Lissone Gabriele Volpe e Daniele Petrucci. Ma a sostegno di Allevi non manca il capogruppo Fi a Desio Vincenzo Alagna, il vicesindaco di Lesmo Carlo Colombo: «Volti della buona politica, che nella provincia di Monza e Brianza non sarà mai periferia» commenta Roberto Alboni, vicecoordinatore vicario Pdl.